È morto Chris Cornell

È morto Chris Cornell, voce di Soundgarden, Temple Of the Dog e Audioslave.

È morto Chris Cornell, voce di Soundgarden, Temple Of the Dog e Audioslave. Cornell aveva solo 52 anni.

A confermare la notizia ad Associated Press è stato lo stesso agente dell’artista: nei giorni scorsi era già circolata la notizia del decesso, smentita ed etichettata come una bufala. Le cause della morte sono ancora da accertare, ma l’agente di Cornell chiede di rispettare la privacy della famiglia, che sta vivendo un momento di grandissimo dolore.

Nato il 20 luglio del ’64, Cornell prende il cognome della madre (quello del padre era Boyle) dopo il divorzio dei genitori, episodio che lo segna profondamente e che è la causa di lunghi periodi di depressione. La passione per la musica esplode nell’adolescenza, quando Chris inizia a suonare prima la batteria e poi la chitarra. I Soundgarden sono il primo gruppo di cui fa parte e con cui conosce la notorietà tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio dei Novanta.

Contemporaneamente ai Soundgarden, Cornell partecipa al progetto dei Temple of the Dog, che unisce membri dei Soundgarden e dei Pearl Jam. Nel ’97 i Soundgarden si sciolgono e nel 2001 Cornell intraprende una nuova avventura, gli Audioslave, insieme ai membri dei Rage Against the Machine, allora rimasti ‘orfani’ di Zack De La Rocha. Nel 2006, Cornell firma il brano You Know My Name, inserito nei titoli di testa di Casino Royale. Il 1º gennaio 2010 annuncia sul suo sito ufficiale la riunione dei Soundgarden.

Per quanto riguarda la vita privata, ricordiamo che Cornell lascia tre figli: Lillian Jean Cornell, avuta dalla prima moglie Susan Silver, Toni e Christopher Nicholas, avuti dalla seconda moglie Vicky Karayiannis.

Redazione
L'autore

La Bottega di Hamlin è un web magazine di musica, cinema e libri, con notizie sempre aggiornate dall’Italia e dall’estero, recensioni e approfondimenti.